Il Libro n. 3

Il Libro n. 3 è la storia di un viaggio tra la Sardegna e l’Italia.

LibroN3CarloPalizzi
Formato: epub – mobi
Caratteri spazi inclusi: 79mila
Uscita prevista: maggio 2014

DC si stringe al suo borsello di pelle e guarda fuori dal finestrino. Viaggiamo a bassa velocità. Il sole sta tramontando. L’aria calda è alleggerita da un principio di maestrale. Il mare è piatto.
Cagliari fu bombardata dall’aviazione americana che la guerra era già persa. O vinta.
A Dresda, invece, il comandante che guidò la tempesta di fuoco della RAF, Butcher Harris, si fece ritrarre per la stampa americana intanto che spargeva il sale sulla città, sorridente.

Il Libro n. 5 l’ha scritto Emile Olivadi e sul blog di Malicuvata si trovano tutte le informazioni.

Punti di vista

A Magnac si terrà un incontro fra campagnoli: scegliere la natura come luogo di esistenza e sopravvivenza.
Ci si sposta con la macchina una volta al giorno… ci si sposta per l’essenziale che non trovi nella tua terra – ci si sposta per il tabacco, il gas, il caffè, il pane. Alcuni indossano la camicia per il lavoro d’ufficio nel villaggio vicino, e il lavoro nei campi rimane poco più che un passatempo pomeridiano. Ma l’inverno, oltre ad essere lungo, regala poche ore di luce dopo il lavoro cittadino, ore che si consumano velocemente rinnovando l’agguerrito scambio fra la città e la campagna. Chi serve (a) chi? E non sarà l’incontro organizzato da Almudena a fornire l’ultima risposta: la città uniforma, la campagna differenzia.

Lettere a Chi?

bologna, 20 luglio 2011

caro emile*,
siamo qua a dirci cosa siamo e cosa non siamo, insieme, e lo facciamo davanti a uno schermo, senza poterci guardare né toccare, orfani di uno spazio in comunione, mentre il tempo… quello si beffa del nostro esistere, del rispettivo esistere, scandendo il minutaggio di una telefonata o di un pensiero durante il tramonto. è cosa complessa, quindi, sprofondare dentro la nostra “rivendicata intimità” e trovare la netta distinzione tra ciò che siamo e ciò che siamo stati, insieme.
mescolo emozioni sentimenti condizioni, certo. e ti chiedo: come dividerli e trattarli singolarmente?
la condizione che vivo ha sentimento ed emozione e ragione. ti sei allontanato lentamente, cercandomi in altre forme e trovandomi. ho osservato ogni tuo passo un po’ più distante, e gestito come meglio potevo l’elastico che mi avvicinava a te. ho atteso. e risposto.
e in mezzo, di lato, sopra e sotto, la vita a passeggiarsi nel tappeto quotidiano. e le tue mezze giornate come trascorrono? spero bene. e non lo dico per pelosa piaggeria: spero, davvero, che le tue mezze giornate scorrano non bene, ma benissimo. le mie, ora, non è il tempo di raccontarle, tanto lo sai come scorrono… ogni tanto una deviazione, e poi è la droga ad offrisi: metodo, e tentativo di questo.

*Emile Olivadi è l’autore del Libro n. 5 (Malicuvata E-book, 2014). Questo brano è tratto dal volume Lettere dell’Antiguida, Malicuvata E-book, 2015

Dialoghi

«Forse la signora Arrivederci intendeva veramente sapere cosa facessi durante le sue ore di sonno.»
«Forse, sì.»
«Loro domani vanno al mare.»
«Anche io vorrei andare al mare.»
«Emile Olivadi direbbe che non è più tempo di circoli letterari.»
«Chi è?»
«Un amico.»
«Non lo so: non è più tempo di mi sembra messianico; non è più il tempo e non è più lo spazio, venite, si passa da qui, la strada è questa e questo è il tempo di. Non lo so.»
«Nemmeno io lo so.»
«Andiamo a dormire?»
«Mi disturba andare a dormire dopo di lei, capisci?»
«Capisco» mi risponde DC.

Appunti dal quaderno di Emile Olivadi

LibroN4AlbertoCareriLa spiaggia è invasa di gabbiani che gracchiano alle prime luci del giorno; mi tiro su con la testa e raddrizzo la schiena, avrò dormito forse nemmeno venti minuti su questo tavolo in pietra. Distesi sulle rocce, qui accanto, ci sono DC e CP. E da qualche parte, nei dintorni, ci saranno anche Almudena e GC. Ho bisogno di un caffè, di un bar in cui sedermi e riscaldarmi. Mi fanno male gli occhi quando li chiudo e poi il collo quando lo muovo da una parte e dall’altra.

[Tratto dal Libro n. 4 di Alberto Careri, Malicuvata E-Book 2014]