batignolles

incastri francesi su questi tetti che ancora non sbuffano primavera.
il mio cappotto a forma d’inverno che ho lasciato a milano ieri avrebbe impedito alla giacca gualcita di polvere di fare ancora bella mostra di sé,
nel giallo gracile di una città raggiunta.
pierre suona e canta marchons sur les restes.
io in ascolto mi dondolo sognante.